Sarà rifondazione, ma senza follie

Sarà rifondazione, ma senza follie

La società chiede il massimo dalle cessioni di Manolas, Dzeko e Kolarov. Ismaily il nome buono dall’Ucraina

di Redazione, @forzaroma

La Roma di Fonseca può iniziare ad essere modellata. Tra tutti i calciatori dello Shakthar accostati ai giallorossi, quello che ha più chance di approdare nella Capitale è Ismaily, scrive Stefano Carina su Il Messaggero.

Il laterale sinistro è uno dei perni sui quali si fonda il gioco del lusitano. E considerando che Kolarov è stato richiesto, alla pari di Dzeko, dall’Inter, l’acquisto del brasiliano andrebbe a completare una casella dello scacchiere romanista che rischia a breve di essere scoperta.

La valutazione del cartellino del brasiliano si aggira attorno ai 15 milioni di euro. Confermato invece l’interesse per il centrocampista difensivo Florentino (Benfica). In questa stagione ha collezionato 11 presenze, 9 da titolare con la prima squadra. Di queste, però, ben 7 sono arrivate nelle ultime 7 gare di campionato dove il Benfica ha duellato punto a punto con il Porto per poi vincere il campionato, a dimostrazione del valore del ragazzo.

In porta – sempre nel club di Lisbona – è monitorato il greco Vlachodimos, 24 enne tedesco naturalizzato greco e numero uno della nazionale ellenica. Cinquanta presenze stagionali e ben 19 clean sheet, con una percentuale totale del 38%.

Nel capitolo legato alle cessioni, Manolas attende che Sarri venga ufficializzato dalla Juve. L’Inter invece prova ad aggiudicarsi il pacchetto Dzeko-Kolarov: oltre al cash la Roma, considerando le difficoltà per Radu, chiede Pinamonti che però a Milano vorrebbero valutare quanto il bosniaco.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy