Salah ritrova l’Inter: in estate il no a Mancini

I nerazzurri dovettero desistere anche perché l’intenzione era prendere il giocatore dai viola anziché dal Chelsea per non occupare il posto da extracomunitario

di Redazione, @forzaroma

Le 8 vittorie consecutive della Roma fanno rima con i 6 gol di Salah nelle 10 gare in campionato del nuovo corso spallettiano. Un bottino impreziosito dai 4 assist e dal fatto che tolto il successo sul Frosinone, le reti e i passaggi vincenti dell’attaccante sono arrivati negli ultimi 7 successi.

Complici sia l’infortunio nel derby che l’involuzione della squadra, Momo l’ultima rete, prima dell’approdo di Spalletti, l’aveva segnata il 25 ottobre a Firenze. Una città che visto il voltafaccia estivo non lo ama particolarmente. Perché Salah è stato il caso dell’estate. Un triangolo pericoloso che ha avuto il suo terzo vertice nell’Inter. I nerazzurri dovettero desistere anche perché l’intenzione era prendere il giocatore dai viola anziché dal Chelsea per non occupare il posto da extracomunitario (avendo già prenotato Jovetic). Abile la Roma ad approfittarne e a portarlo a casa. Ora Momo incrocia Mancini che lo chiamò ripetutamente per convincerlo a trasferirsi a Milano. All’Inter ha già segnato, ma con la maglia viola. Il 1° marzo 2015: la Fiorentina esce da San Siro in 9 uomini ma con i 3 punti. Il gol risolutivo, nemmeno a dirlo, è di Salah. Ci riproverà sabato.

(S. Carina)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy