Rudi & Max, i misteri dei due mister

Da quando lavora in Italia, Garcia non è mai riuscito a battere Allegri. Esattamente come la Juventus è la squadra contro la quale il giallorosso ha raccolto di meno, un solo punto

di Redazione, @forzaroma

Domani Garcia e Allegri si incontreranno di nuovo. Da quando il francese siede sulla panchina della Roma, non è mai riuscito a battere il bianconero. Esattamente come la Juventus è la squadra contro la quale il giallorosso ha raccolto di meno, un solo punto, da quando è sbarcato in Italia.

Garcia ci riproverà allo Stadio Olimpico. Tanti gli uomini nuovi, da una parte e dall’altra. La sensazione a Torino è che Allegri non sia ancora soddisfatto del lavoro fatto sul mercato. Una Juve, secondo Il Messaggero, incompleta. Mentre dall’altra parte Garcia con l’arrivo di Digne ha quadrato il cerchio.

Big match subito alla seconda giornata di campionato, con la Juve a zero punti per aver perso la prima. Nessuno dei due può permettersi di rischiare di perdere. Una gara strana e subito determinante, per un tecnico o per l’altro, dopo appena 180 minuti di gioco.

Nell’attacco della Roma, ad esempio, con Dzeko e Salah ci sarà uno tra Totti, Iago Falque e Florenzi. Tre diverse soluzioni, quindi, per il francese.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy