Roma, si riparte dal regista

Roma, si riparte dal regista

Piace il brasiliano Bruno Guimaraes (Atletico Paranaense) che curiosamente è stato avvicinato nei mesi scorsi anche allo Shakhtar

di Redazione, @forzaroma

Aspettando l’ufficialità per Fonseca, la Roma che verrà si costruisce a Londra, scrive Stefano Carina su Il Messaggero. Oggi il Ceo Fienga vola nella City per raggiungere il presidente Pallotta e il consigliere Baldini. Nei prossimi giorni, a sorpresa (ma soltanto perché sarebbe la prima volta che partecipa a queste riunioni organizzative), non è escluso che possa arrivare la convocazione per Totti (ora in vacanza con la famiglia).

Atteso anche il vicepresidente Baldissoni che dovrà relazionare sull’annosa vicenda stadio. Nelle prossime ore è attesa invece la firma del tecnico portoghese che avverrà via fax. In un secondo momento anche lui si aggregherà alla comitiva per iniziare a progettare la Roma del futuro. Prima del meeting di Madrid, il 46enne di Nampula ha già incontrato Baldini a Londra.

Fonseca ha già fatto il nome di Ismaily. La valutazione di 15 milioni di euro per un classe 90 sta facendo riflettere il club giallorosso consapevole di rischiare a breve di perdere Kolarov che, insieme a Dzeko e Florenzi, è stato richiesto dall’Inter.

Benché siano le ali a catalizzare e caratterizzare il gioco di Fonseca, inevitabilmente Petrachi (atteso anche a lui a Londra ma ancora alle prese con il braccio di ferro con Cairo: tra mensilità e compensi maturati nei 9 anni al Torino, gli è stato chiesto di rinunciare a 650 mila euro) è alla ricerca di un regista in mezzo al campo. La Roma è piena di mezzali (Zaniolo, Pellegrini, Cristante) che tuttavia nel 4-2-3-1 difficilmente potranno trovare spazio contemporaneamente. Anche la figura di Nzonzi, in quest’ottica, è sotto osservazione. Serve chiaramente un palleggiatore. Nei giorni scorsi alla Roma è stato accostato il nome di Florentino del Benfica che tuttavia ha una clausola rescissoria monstre. A Trigoria non disperano, convinti che si possa comunque lavorare con il club lusitano per cercare un’intesa. Altro profilo che piace è quello del brasiliano Bruno Guimaraes (Atletico Paranaense) che curiosamente, oltre alla Roma, è stato avvicinato nei mesi scorsi anche allo Shakhtar.

Rischia invece di rimanere una suggestione l’olandese Van den Beek: con la semifinale di Champions raggiunta dall’Ajax la sua valutazione è schizzata alle stelle (50 milioni).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy