La Roma avvisa il City: Dzeko ora o mai più

Sabatini ha chiamato Begiristain ed è stato chiaro. Entro due o tre giorni il ds giallorosso vorrà sapere. Il bosniaco è preoccupato ed ha chiamato più volte Pjanic per capire quali sarebbero state le nuove mosse della Roma

di Redazione, @forzaroma

La trattativa non trova la conclusione ed Edin Dzeko comincia a spazientirsi. La Roma ancora no, ma, secondo quanto scrive oggi Il Messaggero, la società giallorossa ha fatto capire al City di non poter aspettare ancora. Il ruolo del centravanti è stato quello messo in cima alla lista degli obiettivi e delle necessità stilata da Rudi Garcia. Sabatini  ha chiamato Begiristain ed è stato chiaro: la trattativa non può andare avanti all’infinito.

Entro due o tre giorni, secondo il quotidiano romano, il ds giallorosso vorrà sapere. Non oltre lunedì, però.
Dzeko è giustamente preoccupato. Negli ultimi giorni ha spesso parlato con Pjanic per capire quali sarebbero state le nuove mosse della Roma.

Sabatini era partito con un’offerta di 10 milioni di euro più bonus, nonostante il club di Manchester chiedesse 20 milioni di sterline (quasi 28 milioni di euro). Il ds giallorosso, fin dall’inizio, è sembrato contrario a spendere 70 milioni (contando pure lo stipendio di 5 milioni a stagione per 4 anni, più l’opzione per il quinto) per un ventinovenne. Ha comunque accettato la sfida, anche perché a chiedergli Dzeko è stato Pallotta che ha seguito l’indicazione di Garcia. Così il ds si è spinto fino a 15 milioni e, qualche giorno fa, è salito a quasi 18 (più bonus). Ma questa sarà l’ultima offerta.

Garcia aspetta pure il terzino sinistro: ballottaggio tra Masuaku e Digne. A destra torna d’attualità D’Ambrosio, proposto dall’Inter. Se ne riparlerà più avanti, perché il preferito è ancora Bruno Peres.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy