Roma, accendi l’ipoteca

All’Olimpico, contro lo Young Boys, i giallorossi possono mettere in cassaforte il primo posto nel girone di Europa League

di Redazione, @forzaroma

Il traguardo (minimo) della qualificazione è già stato tagliato in anticipo con il Cluj, scrive Stefano Carina su Il Messaggero. Ora bisogna ipotecare il primo posto del girone.

Questa sera c’è l’occasione per chiudere i conti in anticipo: pareggiando all’Olimpico con lo Young Boys, attualmente secondo, la Roma sarebbe certa del primato anche perdendo l’ultima gara a Sofia contro il Cska, in virtù degli scontri diretti favorevoli con gli svizzeri (battuti a Berna per 2-1).

Fonseca, reduce dalla sconfitta di Napoli, è fiducioso: “Lo 0-4 del San Paolo non ha minato le certezze della squadra. Abbiamo perso, abbiamo capito quello che non è andato bene ma senza drammi e depressioni. La squadra è serena e non è questo risultato che altera l’atmosfera“.

Spazio ancora ad una formazione molto sperimentale. Di quelli che ormai possono essere considerati titolari, scenderanno in campo dall’inizio soltanto Ibanez e Pellegrini in versione trequartista. Dzeko partirà in panchina, pronto alla staffetta con Borja Mayoral. Il calendario sino a Natale non ammette soste. Per questo motivo sarà importante avere il maggior numero di calciatori a disposizione e in una condizione accettabile:

Con tanti calciatori non al meglio, per oggi è prevista una nuova nidiata di Primavera: sperano nella convocazione Berti, Ciervo, Milanese e Tripi. “Il risultato è sempre importante, ma lo è anche la prestazione della squadra. Con lo Young Boys sarà un’altra partita che dobbiamo giocare per vincere” dice il tecnico.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy