Peres terzino e ala: l’attacco parte da dietro

Il brasiliano ha anche il compito di salire a centrocampo per il 3-4-2-1, sistema di gioco che la Roma ha già usato nel campionato scorso e soprattutto al San Paolo

di Redazione, @forzaroma

Quest’anno gli infortuni hanno costretto l’allenatore a modificare la linea difensiva a 4 (spesso diventata a 3 in fase di possesso palla) negli interpreti e spesso anche nelle posizioni, come evidenzia Ugo Trani su Il Messaggero.

Se saranno confermate le indicazioni della vigilia, ecco l’ennesimo quartetto della stagione che per la prima volta giocherà dall’inizio: Peres, Fazio, Manolas e Ruediger. Formula ibrida, a 3 e mezzo, con il brasiliano che sale a centrocampo per il 3-4-2-1, sistema di gioco che la Roma ha già usato nel campionato scorso e soprattutto al San Paolo, il 15 ottobre, contro il Napoli, tappa fondamentale della ricorsa.

La difesa che Spalletti ha intenzione di schierare contro l’Atalanta non sarà, comunque, inedita. L’ha provata in corsa il 30 ottobre contro l’Empoli. Ma questa linea, in gare ufficiali, ha solo 15 minuti di rodaggio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy