La Roma ordina il secondo

Giallorossi all’ora di pranzo a Crotone per sorpassare il Napoli e tornare alle spalle della Juventus capolista

di Redazione, @forzaroma

La Roma, superata venerdì sera dal Napoli che ha di nuovo 1 punto di vantaggio, oggi a Crotone deve piazzare il nuovo contro-sorpasso, ripetendo la manovra fatta, tra l’altro dando spettacolo, con il successo di martedì sera contro la Fiorentina.

La tappa allo Scida, ore 12,30, come scrive Ugo Trani su Il Messaggero, dà il via al periodo più impegnativo per la Roma: 7 gare in 21 giorni, da oggi al 4 marzo.

Il Crotone non è un avversario difficile, ma come si è visto mercoledì nel recupero contro la Juve, è da considerare comunque scomodo. Il 4-4-2 di Nicola è prudente e ordinato, i campioni d’Italia hanno dovuto aspettare un’ora per sbloccare il risultato e andare a dama. Spalletti, avvicinandosi alla sfida, lo ha fatto presente ai suoi giocatori, elencando i pericoli e soprattutto dando alcuni suggerimenti. Cioè di usare la pazienza che ha permesso ai bianconeri di arrivare al successo e di non abbassare il ritmo per prevenire i contropiede.

La Roma arriva in Calabria con 21 giocatori: a casa solo il convalescente Florenzi e l’indisponibile Totti (influenza intestinale). La rotazione è possibile, proprio in vista del match di giovedì sera in Spagna contro il Villarreal. Ma è probabile che il tecnico, come spesso ha fatto anche di recente, decida di farla in partita. Adesso che la rosa è numericamente quasi al completo, sembra logico che qualcuno, da una gara all’altra, possa riposare.

Gli unici diffidati sono i titolari Manolas e Strootman. Entrambi sanno bene che la squalifica peserebbe nelle gare più insidiose: contro l’Inter o il Napoli.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy