Il Siviglia chiama Monchi: per N’Zonzi c’è lo sconto

Il Siviglia chiama Monchi: per N’Zonzi c’è lo sconto

Oggi chiude il mercato in Premier e – a meno di rilanci in extremis – nel tardo pomeriggio il ds della Roma si troverà da solo nella corsa al francese

di Redazione, @forzaroma

Le parole di Pablo Machin, tecnico del Siviglia, più che una chiusura, scrive Stefano Carina su Il Messaggero, sono sembrate un invito a farsi avanti: “N’Zonzi è un punto fermo del Siviglia e mi auguro continui con noi. Chi lo vuole dovrà pagare la clausola o presentare un’offerta che la società riterrà conveniente”.

Il mediano è sul mercato e per prenderlo, nel momento in cui già dialetticamente si apre ad una trattativa, non servirà pagare la clausola rescissoria di 35 milioni.

Oggi chiude il mercato in Premier e – a meno di rilanci in extremis – nel tardo pomeriggio Monchi si troverà da solo nella corsa al francese. Che ora deve decidere: i 3,5 milioni (compresi i bonus) offerti dalla Roma o rimanere in Spagna ai 2 (più premi) attuali. Di riflesso, si capirà anche se realmente N’Zonzi viene ritenuto «un’opportunità», per utilizzare un termine caro a Monchi, dal club giallorosso oppure a Trigoria preferiscono convogliare l’investimento su un 22enne come Samassekou (ieri in campo nei playoff Champions contro lo Shkendija), che guadagnerebbe la metà del francese e per il quale va avanti la trattativa col Salisburgo.

Le parole di Di Francesco nel post-gara col Real Madrid (“Senza Under, non avendo a disposizione dei mancini, ho voluto rivedere in quel ruolo Schick”) e il 2-2 dell’Ajax con lo Standard Liegi (che tiene vivo flebilmente il discorso legato a Neres, nel caso di eliminazione degli olandesi) possano cambiare le strategie in corsa di Monchi per l’esterno d’attacco. Se non parte nessuno, il budget a disposizione rimane sempre lo stesso: una quarantina di milioni. Da dividere tra mediano e esterno.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy