Fonseca, difetti da turnover: “Ma io sono soddisfatto”

Fonseca, difetti da turnover: “Ma io sono soddisfatto”

Il tecnico: “Il turnover è necessario. Avremmo potuto segnare cinque o sei gol”

di Redazione, @forzaroma

“Avremmo potuto segnare cinque o sei gol. Spesso, però, sono state sbagliate le nostre scelte negli ultimi trenta metri”. Fonseca, insomma, promuove la Roma di Graz. Io non mi diverto a mandare in panchina i giocatori: il turnover è necessario. E in questo periodo ho anche diverse assenze” spiega il portoghese, che parla dell’esclusione dei big Kolarov e Dzeko. Ma non per questo, scrive Ugo Trani su Il Messaggero vuole sminuire chi li ha sostituito. “Sono soddisfatto dal comportamento dei nuovi”. Su Pastore dice: “Ci ha dato qualità in alcuni momenti della partita. Gli manca l’intensità, avendo avuto poco spazio ultimamente. Ha avuto molti infortuni e deve recuperare i ritmi di gioco. Ci sarà utile”.

Spinazzola, autore del gol e dell’errore da cui è nato il pari, sincero quando ammette: “Mi è mancata la luciditàmentale. Peccato, perché avevamo lo spazio per farmeglio. L’unocontro uno è sempre stata la mia specialità e invece non sonomai riuscito a saltare l’avversario. Un blocco di testa”. Insoddisfatto anche Kuivert: “Mi è dispiaciuto non vincere, dovevamo essere più concreti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy