Falsi dossier contro Baldini, scatta l'inchiesta della Procura

di Redazione, @forzaroma

(Il Messaggero) – Un’attività di dossieraggio nei confronti del direttore generale dell’As Roma Franco Baldini.

La denuncia a carico di quattro persone, giornalisti e collaboratori di diverse testate che avrebbero creato un falso dossier ai danni di Baldini e dell’As Roma, ha già portato la Digos a svolgere una serie di accertamenti e di perquisizioni. L’inchiesta, coordinata dal procuratore reggente Giancarlo Capaldo, ha fatto in fretta molti passi in avanti, dopo un esposto presentato in questura soltanto alcune settimane fa negli uffici della Digos. Gli indagati avrebbero tentato di vendere informazioni inventate ad alcuni organi di stampa su presunti affari privati e su interessi del manager Franco Baldini, legati alla compravendita dei giocatori.

E persino su suoi presunti rapporti con la massoneria. Per ora, dai primi accertamenti, è emerso anche il nome di Mario Corsi, ex Nar, conosciuto come «Marione», voce della radio sportiva «Centro suono sport», già condannato nel 2010 per alcune affermazioni offensive nei confronti di un giocatore della Juve. Così proprio uno dei commentatori radiofonici più popolari tra i giallorossi sarebbe coinvolto nell’attività ai danni della squadra. Le perquisizioni e le acquisizioni di documenti sono state eseguite nei giorni scorsi e hanno confermato l’ipotesi della denuncia: negli appartamenti e nei luoghi di lavoro dei giornalisti sono stati ritrovati i dossier, confezionati per danneggiare Baldini. Adesso la procura sta valutando, altre ipotesi di reato oltre alla diffamazione. […]

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy