Di Francesco: “Semplici? Non mi fido, ci serve più continuità”

Di Francesco: “Semplici? Non mi fido, ci serve più continuità”

Il tecnico: “Avremo una partita molto complicata. Sottovalutarli è un errore, servirà grande attenzione”

di Redazione, @forzaroma

Parola d’ordine: continuità. Di Francesco la chiede nei risultati (la Roma viene da 4 successi consecutivi), la mette in pratica nel modulo (avanti con il 4-2-3-1) e nelle scelte, come riporta Stefano Carina su Il Messaggero.

Perché se anche le 6 gare in 22 giorni lasciano presagire un turnover massiccio, da alcune certezze non si smuove. Il riferimento, nemmeno troppo velato, è a Dzeko. Una volta perché è in serie positiva, un’altra perché “va coccolato”, un’altra ancora – come ieri – perché “Schick ha qualche problemino”, fatto sta che il bosniaco gioca sempre: “Non mi stancherò mai di dirlo, Edin ha potenzialità enormi. Gli manca continuità. A volte non dico che sparisca, ma si mette un po’ meno a disposizione dei compagni. Sta comunque facendo un ottimo lavoro. La Spal? Avremo una partita molto complicata. Sottovalutarli è un errore, servirà grande attenzione. È una partita che va presa con le molle e molto delicata. Dobbiamo dare continuità, chi ce l’ha ottiene risultati importanti”.

Eusebio recupera Pastore ma non rischia Kolarov e De Rossi: “La speranza è di averli a disposizione per il Cska Mosca”. A sinistra, in difesa, spazio a Luca Pellegrini.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy