Castrovilli è l’obiettivo, Mancini “scarto” Viola

Castrovilli è l’obiettivo, Mancini “scarto” Viola

Anche Zaniolo è passato da Firenze prima di venir tagliato l’ultimo giorno di mercato

di Redazione, @forzaroma

Estate 2014:Montella convoca Mancini in ritiro con la Fiorentina a Moena.Un punto d’arrivop er Gianluca, all’epoca fresco diciottenne, nato a Pontedera e cresciuto nel Valdarno ma con alle spalle 8 anni di giovanili viola, come riporta Stefano Carina su Il Messaggero.

Il tecnico lo fa esordire in un’amichevole a Malaga e lo convoca per quattro volte in Europa League. Sembra il prologo ad un trampolino di lancio. Torna invece in Primavera e due anni dopo Corvino lo cede a titolo definitivo al Perugia. Anche Zaniolo è passato da Firenze prima di venir tagliato l’ultimo giorno di mercato. Anche lui in quella fatidica estate del 2016.

Ci sarà un pizzico di rivalsa anche se, chi decise i loro tagli (Corvino) ora ha lasciato il posto ad una vecchia conoscenza giallorossa: Pradè. Che a sua volta vorrebbe a gennaio rinforzare la rosa di Montella prendendo Kalinic e Florenzi.

Non è un mistero che Petrachi abbia messo nel mirino Castrovilli che ha lo stesso agente di Riccardi, a sua volta un pallino di Pradè. Alessio potrebbe così trasformarsi in una pedina di scambio molto interessante.Anche perché Castrovilli ha già una valutazione importante che oscilla tra i 25 e i 30 milioni con pretendenti di primo piano: Juventus e Inter.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy