Ancelotti: “E’ una Roma giovane, ma crescerà”

Ancelotti: “E’ una Roma giovane, ma crescerà”

Il tecnico del Napoli: “Dzeko è il giocatore che dobbiamo tenere sotto controllo. La Roma è una squadra molto forte sulle palle inattive”

di Redazione, @forzaroma

Ancelotti ritrova la Roma, una partita speciale, una serata dalle mille emozioni. Il tecnico azzurro, che vinse lo scudetto da calciatore in maglia giallorossa, ne parla durante il forum al Mattino.La prima esperienza lontano di casa: Roma negli anni 80 era bellissima, più vivibile. Ho vissuto otto anni, caratterizzati anche da un periodo di stop per un lungo infortunio, e non si dimenticano”, come riporta Il Messaggero.

Il presente è la sfida di domani sera al San Paolo: il Napoli viene dalla grande prova con il Psg in Champions League e in campionato è a meno 4 della Juve. La Roma invece è più dietro rispetto agli azzurri ma Ancelotti non si lascia ingannare dalla classifica. “La Roma ha cambiato tanto, soprattutto a centrocampo. Questa situazione può sembrare sorprendente, ma è la normalità quando cambi così tanto nella parte nevralgica della squadra, nel reparto che determina di più le prestazioni. Quando perdi Nainggolan e Strootman serve tempo per inserire i nuovi”, spiega e mette in risalto la pericolosità del prossimo impegno per gli azzurri.

La Roma è avversario temibile che ha avuto alcuni alti e bassi in questa stagione ma che ha tanto potenziale, tanti giocatori di esperienza e uno di questo è Dzeko che dobbiamo tenere sotto controllo. Una squadra molto forte sulle palle inattive”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy