Nainggolan: “I gay nel calcio si nascondono”

Il belga: “Si vergognano perché nel nostro sport girano belle donne, che spesso mi tentano…”

di Redazione, @forzaroma

I calciatori gay si nascondono. E io alle belle donne non sempre dico no…”. È un Nainggolan senza freni quello intervenuto sabato sera ai microfoni del portale hln.be, come riporta Leggo.

Il belga, che in questi giorni ha esternato più volte il suo malcontento per la mancata convocazione al Mondiale in Russia, fa di nuovo discutere per alcune dichiarazioni riguardo la sua vita privata e il delicato tema dell’omosessualità nel mondo del calcio: “I calciatori gay esistono eccome. Non lo rivelano, si vergognano. Oggi saresti finito. In questo mondo e qualcuno rivelasse che è davvero gay non si sentirebbe a proprio agio, perché il calcio è noto per le belle donne”.

A cui spesso Radja non riesce a dire di no nonostante la fede al dito: “Tutte le donne mi vogliono, me lo fanno vedere davanti agli occhi, che devo fare? A volte è difficile dire di no. Anche se sono sposato? Non dico certo di essere un angelo…L’unica cosa importante è che non deve uscire nulla”.

Sincero, come sempre. Forse troppo. Così come apparve nel famigerato video di Capodanno mandato su Instagram. Non parla di mercato Nainggolan per il quale questi potrebbero essere gli ultimi mesi in giallorosso visto che la Roma non lo ritiene più incedibile come in passato. Sul belga c’è l’Inter, anche se ancora non sono arrivate offerte ufficiali.

Infine sul suo futuro una volta appesi gli scarpini al chiodo: “Se fosse oggi, uscirei dal mondo del calcio. Non voglio fare l’analista o il team manager: voglio solo uscirne e basta. Meglio la moda. Sto aprendo un negozio a Roma, sarà speciale perché avrà anche un bar all’interno. Aprirà a luglio e spero che sarà uno dei migliori della città”.

(F.Balzani)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy