Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

Leggo

Mou promette: “Non vado al Newcastle, resto con i miei ragazzi”

Getty Images

Giallorossi in Conference League contro il Bodo, un ostacolo in una settimana cruciale per la Roma

Redazione

Il Bodo/Glimt sotto zero prima dei bollori di Roma-Napoli, col veleno post Juve ancora in corpo e una promessa di amore importante, scrive Francesco Balzani su Leggo. A tre giorni dal derby del Sole Mourinho stasera in Norvegia (18,45) si troverà a giocare il terzo turno del girone di Conference League sotto zero in una delle città più a nord d’Europa. Un ostacolo in una settimana cruciale per la Roma. Nella testa di Mou però c’è sempre il campionato: “Non ho voluto analizzare la prestazione di Orsato, ho preferito parlare dei miei. E vista la sua direzione sono contento di non aver detto niente e preferisco continuare così. Il focus era su rigore, gol ma c’è tanto altro da dire. Oggi giochiamo sul campo sintetico con un vento impossibile, giocatori non al top e un viaggio di otto ore sulle spalle. Domenica c’è il Napoli e dopo due giorni andiamo a Cagliari. Sono costretto a fare rotazioni anche se non saranno undici perché affrontiamo la migliore squadra del girone”. Poi un messaggio ai Friedkin e la promessa: “Non ho il privilegio di cambiare così tanti giocatori in serie A, in Conference posso permettermelo. Se siamo qui è colpa di quanto fatto lo scorso anno. Il Newcastle degli sceicchi mi vuole? Non esiste, non lascio i miei ragazzi. Ho firmato per tre anni e non mi muovo. Vedo molta preoccupazione ma questa squadra è diventata una famiglia indistruttibile e stiamo costruendo qualcosa di importante”. Infine la buona notizia su Zaniolo: “Col Napoli ce la può fare”.