Heinze, dubbi sul futuro. Gago verso la conferma

di Redazione, @forzaroma

(repubblica.it – M. Pinci) – Due giorni di riposo, per staccare dopo l’altalena di tensioni tra il derby perso e la vittoria di Palermo.

Qualcuno, come Gago, Heinze, Juan e Marquinho ne ha approfittato per portare le mogli al concerto del cantante carioca Telò a ballare “Ai se eu te pego”, tormentone dell’anno in Brasile e non solo. Altri, come Lamela e José Angel hanno preferito festeggiare il ritorno a un prestazione convincente con una cena più intima, insieme alle rispettive fidanzate Sofia e Sara, diventate amiche nel corso del soggiorno romano. Svago serale più che legittimo, con un altro giorno di riposo davanti: a Trigoria l’appuntamento è fissato per tutti a martedì, ore 14. Oggi, però, hanno ripreso a lavorare gli infortunati, dai più gravi come Juan e Burdisso fino a Pjanic, Taddei e Gago, fermatosi a Palermo per una contusione alla caviglia che ha gonfiato l’articolazione, senza però metterne in dubbio la presenza contro il Genoa.


LA ROMA SI MUOVE: SABATINI A MILANO PER IL MERCATO –
Intanto però a Trigoria si pensa anche, se non soprattutto, al futuro. Sabatini è già oggi a Milano, una visita per incontrare alcuni agenti e allacciare contatti in vista del mercato estivo. Che, inevitabilmente, per la Roma inizierà da subito o quasi. Anche perché, nonostante la squadra vada fortemente rinforzata, c’è anche da pensare alle cessioni. “Gli esami sono tutti i giorni”, ha ricordato Luis Enrique soltanto venerdì in conferenza. E proprio di esami, da qui alla fine, è giusto parlare per un ampio numero di giocatori. In tanti tra vecchi e nuovi sono in bilico. Certamente il 30 giugno si chiuderà la carriera romanista di Cassetti e Cicinho, cui scade il contratto. Anche Heinze non è affatto sicuro rimanga, nonostante già lunedì contro il Genoa potrebbe raggiungere le 25 presenze necessarie per far scattare il rinnovo automatico. Lui e il club ne discuteranno a fine stagione, ma la tentazione di tornare a giocare in argentina è forte per il difensore.

GAGO, CONFERMA VICINA – Chi al contrario alla fine resterà a Roma è Gago: Baldini e Sabatini dovrebbero raggiungere a breve anche un’intesa di massima con il Real per il riscatto del cartellino del regista argentino (una scrittura privata prevedeva una cifra di circa 6 milioni), che al centrocampo della Roma ha restituito solidità e geometrie. Con l’agente del giocatore argentino, Marcelo Lombilla, sarebbe stato raggiunto un accordo in estate per una cifra intorno ai 2,5 milioni a stagione in caso di riscatto: poco più di quanto non percepisca per il contratto in essere con il club madridista (2,3). Per Kjaer probabilissima una conferma – almeno in prestito – per un altro anno.

BALDINI RAPPRESENTA LA ROMA NEGLI STATES – Se Sabatini è volato oggi a Milano, Baldini partirà domani per gli Stati Uniti. Volo di linea Roma-Londra-Dallas-Austin per non mancare al Southwest Music Festival and Conference: un evento nella città texana a cui da anni partecipa il Raptor Group di Jim Pallotta. Baldini – insieme all’amministratore delgato della Roma Mark Pannes, tra i presentatori della convention – sarà presente in qualità di rappresentante del club giallorosso, fiore all’occhiello del fondo Raptor che, nel corso del festival organizza vari eventi con i propri clienti per promuovere i propri investimenti. Come la Roma.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy