Ammutinamento a Trigoria: Fonseca resta da solo, con l’ombra di Sarri

Duro faccia a faccia a Trigoria, ricomposto solo dopo tre ore

di Redazione, @forzaroma

La tensione dopo l’eliminazione con lo Spezia è altissima ed è sfociata in un tentativo di ammutinamento, placato solo dopo tre ore, scrive Matteo Pinci su La Repubblica. L’allenamento della Roma è stato posticipato dalle 11 alle 14, anche se la squadra non ha scaricato l’allenatore, almeno non apertamente. Nessuno però ha apprezzato che per una svista di tutto lo staff tecnico a pagare sia stato Gombar. Al culmine della tensione si è sfiorato l’ammutinamento collettivo. L’ex team manager comunque non verrà reintegrato.

La tensione tra Dzeko e Fonseca è altissima e va avanti dall’eliminazione in Europa League con il Siviglia dello scorso agosto. Il malumore di ieri è partito da lui, ma non è stato l’unico a parlare. Da Pau Lopez a Pellegrini, la squadra chiedeva a Fonseca di fare da ambasciatore con la società e chiedere che non pagasse il giovane Gombar. Il rapporto tra allenatore e giocatori non è compromesso totalmente e per questo motivo il portoghese è ancora al suo posto. La fiducia però è ai minimi e su di lui spiccano le ombre dei sostituti. Su tutti Sarri, che sta trattando la risoluzione del suo contratto con la Juventus.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy