Sbagliare un rigore e rialzarsi, si pu?

di Redazione, @forzaroma

(Il Romanista – F.Bovaio) Se c?? una squadra che con i rigori non ha mai avuto un bel rapporto questa ? proprio la Roma. Troppi ne abbiamo visti sbagliare ai nostri beniamini per poterci permettere il lusso di gioire nel momento in cui l?arbitro indica quel fatidico dischetto. Cos? ? stato anche domenica scorsa e quando al tiro abbiamo visto andare Osvaldo anzich? Totti siamo rimasti di sasso. Cos? abbiamo dovuto assistere all?ennesimo rigore maledetto della storia giallorossa, che dall?84 in poi (sappiamo tutti a quali ci riferiamo, inutile riscriverlo) ne ha collezionati tantissimi. Di buono, cosa che vale anche per Osvaldo, ? che spesso chi li ha sbagliati si ? poi ripreso alla grande, facendo dimenticare presto l?errore fatale.

 

 

Cos? ? sempre stato per Totti (e ci mancherebbe), ma anche per Tonetto, che contro l?Arsenal fall? il penalty che cost? alla Roma l?eliminazione dalla Champions 2008-09. Nonostante quello sbaglio ancora oggi tutti ricordiamo l?importanza e la forza che questo terzino sinistro ebbe nella splendida squadra costruita da Spalletti e tutti i tifosi gli vogliono ancora molto bene. Lo stesso discorso va fatto anche per Vucinic, che sbagli? pure lui dal dischetto, salvo poi giocare una stagione sontuosa con la quale riscatt? alla grande quell?errore.

 

 

Cos? fu pure per Borriello, che nella Champions 2010-11 fall? il penalty del possibile 1-1 sul campo dello Shakthar Donetsk, dal quale poi la Roma usc? sconfitta per 3-0. Ma le sue prodezze nei derby di campionato e coppa cancellarono quello sbaglio. Il dischetto ? stato amaro anche per due centrocampisti dai piedi sicuramente buoni come De Rossi e Pizarro, non per questo, per?, ripudiati dai tifosi.

 

Il primo fall? il penalty del possibile 1-0 in casa del Manchester United nei quarti della Champions League 2007- 08 (la partita poi fin? 1-0 per gli inglesi), ma poi trascin? la Roma a sfiorare lo scudetto, senza dimenticare che ad agosto aveva segnato il rigore del successo in Supercoppa di Lega con l?Inter lasciatogli da Totti, infortunato.

Il secondo calci? sul palo il rigore del possibile 2-4 sul campo del Livorno, che poi pareggi? inchiodando la Roma sul 3-3 fino alla fine (14 marzo 2010). Un pari che fece perdere due punti pesantissimi ai giallorossi di Ranieri, allora in corsa per lo scudetto con l?Inter, che se lo aggiudic? di un?incollatura proprio all?ultima giornata. Nonostante quello sbaglio, per?, tutti ricorderemo Pizarro per il campionato strepitoso che disput? e non per quel tiro sbagliato.

 

Simile a quella di Osvaldo fu la sorte di Menez sul campo del Fulham in Europa League, dove calci? malissimo il rigore del possibile 1-1 finendo, per?, con l?essere salvato dal pareggio in extremis di Andreolli.

 

Pi? lontano nel tempo, nella Coppa delle Coppe 1986- 87, furono addirittura Boniek ed Ancelotti a sbagliare i penalty-qualificazione sul campo degli spagnoli del Real Saragozza, ma ancora oggi tutti li ricordano come due pilastri di quella Roma, non per quei maldestri tiri dal dischetto. E che dire di Cerezo, ancora amatissimo da tutti nonostante i due rigori falliti in Roma-Inter 3-1 dell?85-86? Oppure di Giannini, icona romanista che fece infuriare Sensi per il penalty che si fece parare da Marchegiani nel derby di ritorno del 1993-94? Campioni mai messi in discussione per un errore dal dischetto al pari di Pruzzo, che qualche errore lo ha fatto anche lui, ma che e rester? per sempre ?il bomber?.

Dunque Osvaldo si faccia forza e vada avanti per la sua strada, che di rigori qui ne sono stati sbagliati tanti e un po? da tutti. Ma poi ognuno si ? riscattato grazie al sudore della fronte, alla voglia di rivalsa e all?impegno spasmodico a favore della Roma. Chi esce dal campo con la maglietta sudata viene sempre apprezzato dai tifosi giallorossi, che non valutano un giocatore per un rigore calciato male, ma per il coraggio, l?altruismo e la fantasia. Tanto per citare uno di loro che di mestiere scrive canzoni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy