Gago, scaduta l’opzione riscatto Verratti: «Un altro anno a Pescara»

di Redazione, @forzaroma

(Il Romanista V.Vercillo) Dopo 30 presenze e un gol, sembra destinata a finire l’avventura di Fernando Gago alla Roma.

La strada del centrocampista argentino sembra puntare dritto verso Madrid. La società giallorossa, infatti, non è intenzionata a sborsare i 7 milioni chiesti dal Real per acquistare a titolo definitivo il cartellino del numero 19 giallorosso. E in più, l’opzione per il riscatto è scaduta giovedì scorso.

Probabilmente Gago ricomincerà la stagione a Valdebebas alle dipendenze di Mourinho, prima di mettersi in cerca di un’altra destinazione, visti i problemi avuti col tecnico portoghese lo scorso anno. A meno che Roma e Real non decidano di ridiscutere i termini del riscatto, opzione al momento poco concreta. Anche Heinze sembra destinato a tornare a casa. Nonostante il rinnovo del contratto automatico, scattato alla 25esima presenza con la Roma, non ha mai nascosto il suo desiderio di tornare in Argentina. E sembra che l’accordo con il Newell’s Old Boys, la squadra che lo ha lanciato, sia in dirittura d’arrivo. Intanto la dirigenza giallorossa è già al lavoro per regalare a Zeman qualche rinforzo per il reparto arretrato.

E viste le difficoltà ad arrivare a Rolando (il Porto non cala la valutazione di 15 milioni di euro), il mirino di Sabatini sembra essersi spostato su Davide Astori. Il giocatore è in comproprietà tra Cagliari e Milan, e allo stato attuale è difficile prevedere chi si aggiudicherà l’intero cartellino. Una volta risolta la situazione, si dovrebbe inserire la Roma. Se Astori dovesse rimanere al Cagliari, esisterebbero dei discreti margini di trattativa. Al ds Sardo Marroccu infatti piacciono il centrocampista Leandro Greco e il terzino portoghese Antunes, di ritorno da prestito dal Panionios.

L’idea di Sabatini sarebbe eventualmente quella di chiudere l’affare intorno ai 6-7 milioni, infilando nella trattativa anche le due contropartite tecniche. Se invece Astori diventasse rossonero, le difficoltà aumenterebbero. Sempre per quanto riguarda il reparto arretrato, l’asse Roma-Corinthians è sempre caldissimo. Dopo l’affare praticamente chiuso per il terzino Dodò, Sabatini rimane in contatto con il club brasiliano per tentare il colpo Castan. Nel frattempo, dal ritiro dell’Under 21 Marco Verratti chiude alla Roma: «Non mi muovo, ne ho già parlato con il presidente Sebastiani. Per quest’anno resto, assaggio la serie A e poi magari si vedrà. Zeman? Gli devo molto, gli auguro un campionato bellissimo, magari un giorno ci ritroveremo».

Parole confermate dal ds del club abruzzese, Delli Carri: «Verratti resterà con noi. Abbiamo deciso di tenerlo. Guiderà il centrocampo del Pescara la prossima stagione. Insigne e Immobile? Non sono di nostra proprietà, però stiamo lavorando per tenerli. Per Insigne deve decidere il Napoli insieme anche al giocatore, però gli farebbe bene rimanere un altro anno al Pescara». Di ritorno, invece, sembra Matteo Brighi: «Il prestito con l’Atalanta scade il 30 giugno, e non credo che tornerà tra le fila dei nerazzurri. Aspettiamo di parlare con la Roma per capire quali saranno i programmi della società. Intanto ci sono molte società interessate».

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy