Busta vincente, Borini resta

di Redazione, @forzaroma

(Il Romanista – P.A.Coletti) – Fabio Borini sarà un giocatore interamente della Roma.

È questo il verdetto che oggi alle 11 dovrebbe uscire dalle buste. Le cifre trapelate: al Parma andranno 4,9 milioni per la seconda metà del cartelllino dell’attaccante della Nazionale. La partita si è giocata fino all’ultimo e alla fine ha vinto la Roma. Sabatini e Leonardi si sono parlati spesso negli ultimi giorni, cercando di rispettare l’accordo raggiunto a gennaio per il rinnovo della comproprietà, ma ha prevalso la volontà del giocatore. Borini, tramite il suo agente, aveva fatto capire ai due dirigenti di non voler passare un altro anno in bilico tra due società. E la sua preferenza è sempre stata per la Roma, non a caso ha comprato da poco casa nella capitale. Nel corso della giornata di ieri la Roma ha provato fino all’ultimo a trovare un’intesa per acquistare la seconda metà di Borini, senza dover ricorrere alle buste. L’ultima offerta giallorossa è arrivata alle 17 di ieri e ammontava a 4,5 milioni. Leonardi ha rifiutato, giocando al rialzo. Si pensava che il Parma avesse ricevuto offerte sostanziose, tra cui quella del Liverpool, dove c’è Rodgers, allenatore di Borini ai tempi del Chelsea e dello Swansea. Offerte evidentemente non sufficienti a riaprire la partita. Il Parma ha scritto nella busta che verrà aperta oggi la cifra di 4,260 milioni di euro. Non sufficiente. Bene così.[…]

Nella giornata di ieri la Roma ha definito tutte le operazioni di opzione e controopzione per tanti dei suoi giovani. Luca Antei per 100 mila euro è tutto della Roma. La società giallorossa ha esercitato il diritto di controriscatto dopo che il Grosseto aveva esercitato il diritto di riscatto per la metà. Stesso discroso vale per Marco D’Alessandro. La metà del cartellino dell’attaccante era stata riscattata dall’Hellas Verona, ma la Roma ha esercitato il diritto di controopzione per 100 mila euro. Anche Paolo Frascatore tornerà a Trigoria. La Roma ha pagato 250 mila euro al Benevento esercitando anche in questo caso il diritto di controriscatto. Altro giovane che farà ritorno a casa è Alessandro Malomo che è stato pagato 100 mila euro all’Albinoleffe. La Roma ha riscattato anche la metà del cartellino di Junior Tallo. Il club giallorosso ha versato nelle casse del Chievo 1 milione di euro. C’è anche chi non farà ritorno a Trigoria, almeno per la prossima stagione. La metà del cartellino di Gianluca Caprari è stato riscattato definitivamente dal Pescara. Gli abruzzesi hanno versato 1,2 milioni di euro per la metà del cartellino dell’attaccante. Stesso discorso per Alessandro Florenzi che già sabato era stato riscattato per metà dal Crotone a 250 mila euro. Idem per Stefano Pettinari. […]

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy