Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

Corriere della Sera

Zaniolo scalpita, contro il Milan a caccia del primo gol in campionato

Getty Images

Alla Roma mancano i gol di Nicolò, finora a segno solo in Conference League

Redazione

Il gol, la corsa sotto la curva Sud e il bacio sulla maglia. Due anni fa, era il 27 ottobre del 2019, Nicolò Zaniolo visse contro il Milan una delle sue serate migliori in maglia giallorossa e la sua rete consentì alla Roma di Fonseca di vincere uno dei pochissimi scontri diretti contro una squadra di alta classifica, scrive Gianluca Piacentini sul Corriere della Sera. Poco più di 24 mesi dopo il talento giallorosso cerca il definitivo rilancio proprio contro i rossoneri, primi della classe con il Napoli. Alla Roma mancano i gol di Nicolò, finora a segno solo in Conference League ma ancora a secco in campionato, che incrocerà il suo idolo Ibrahimovic. Magari domani sera gli chiederà qualche consiglio, alla fine una partita di una partita importantissima per i giallorossi, che devono difendere il quarto posto e che, dopo le sconfitte con la Lazio e Juventus e il pareggio con il Napoli, sono alla ricerca della prima vittoria di un certo prestigio nella gestione Mourinho. Al Milan ha già fatto gol due volte, Zaniolo: oltre la rete di due anni fa, aveva segnato anche nel pareggio 1-1 della stagione precedente. Proverà a fare il tris, per suggellare il suo ritorno ad alti livelli. Anche su di lui sta avendo effetto la cura-Mourinho: il tecnico portoghese lo tratta come merita un calciatore con il suo talento, ma non si risparmia di prolungarlo per spingerlo sempre a fare il massimo. Dopo il gestaccio fatto uscendo dal campo ai tifosi della Lazio lo ha ripreso privatamente, dopo l’infortunio che lo ha costretto ad uscire dal campo con la Juventus gli ha dato una “carezza”, facendogli capire quanto lo reputi importante. Tatticamente, Nicolò è il calciatore ideale per lo Special One: ha una forza fisica straripante che gli consente gli “strappi” in avanti ma anche di coprire tutta la fascia per aiutare Karsdorp, e qualità tecniche che però finora non sta sfruttando al massimo in fase realizzativa e nell’ultimo passaggio.