Totti: “Mio figlio alla Lazio? Forse ci penserei”

Il Capitano su Instagram: “Ma Cristian non me lo permetterebbe”. Benatia: “Meglio senza lavoro”

di Redazione, @forzaroma

Il traumatico addio di Francesco Totti alla Roma, con la conferenza stampa del 17 giugno scorso, quando diede le dimissioni dal suo ruolo di dirigente, continua a fare rumore, scrive v sul Corriere della Sera.

Da un lato c’è chi continua a pensare che chi ha dato tutta la sua vita sportiva per una sola maglia meritasse un trattamento diverso.  Ma c’è anche chi pensa che Totti, anche se ferito, in questo momento sia troppo “avvelenato” con chi non la ha difeso (leggi: il presidente Pallotta) e che, così facendo, finisca per dire cose che non dovrebbe dire. Come quelle rilasciate ieri in una diretta Instagram a Er Faina, personaggio social molto seguito e dichiarato tifoso della Lazio: “Se arrivasse una proposta della Lazio per Cristian? Se dipendesse da me ci penserei. Conoscendo Cristian, però, neanche mi farebbe mettere seduto. Se ci fosse solo quella o cambia lavoro o sceglie la Lazio. Cristian non è il nuovo Totti. È ancora giovane, appassionato, lo controllo quando gioca senza che se ne accorga“.

Nella diretta social, a quel punto, si è inserito Mehdi Benatia: “Preferisco un figlio senza lavoro piuttosto che uno che gioca nella Lazio”. Il tutto, va sottolineato, in un clima di scherzo molto disteso, con Totti che ha ricordato anche quando giocava alla Lodigiani e sia Roma che Lazio si fecero avanti per metterlo sotto contratto. Ma la dichiarazione, come dimostrato da alcune reazioni di tifosi romanisti, non è piaciuta a tutti.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy