Schick, Defrel e Under: in attacco il flop è triplo

Zero gol dai nuovi acquisti offensivi che la scorsa estate sono costati, bonus compresi, poco meno di 80 milioni di euro. Hanno un girone per convincere tutti che la Roma non ha sbagliato a puntare su di loro

di Redazione, @forzaroma

La Roma non segna (quasi) più. La formazione giallorossa ha chiuso il girone di andata con il settimo attacco della serie A e 29 reti (ma con una partita in meno), troppo poche per ambire a vincere, anche se si ha la migliore difesa del campionato, con 12 gol subiti. Ci sono numeri che inchiodano gli attaccanti, scrive Gianluca Piacentini su “Il Corriere della Sera“. Nessun calciatore in doppia cifra – Dzeko è fermo a 8 reti in campionato contro i 13 dello scorso anno nello stesso periodo, El Shaarawy a 4 e Perotti a 3 – e zero gol dai nuovi acquisti: Schick, Cengiz Under e Defrel la scorsa estate sono costati, bonus compresi, poco meno di 80 milioni di euro, e finora non hanno realizzato in campionato nemmeno una rete.

Il caso più eclatante è quello di Schick, che Di Francesco sta provando ad inserire gradualmente, ma che finora ha dimostrato di trovarsi meglio da prima punta che da attaccante esterno, unico ruolo in cui è possibile immaginare una convivenza con Dzeko nel 4-3-3. Defrel è stato vittima di qualche infortunio di troppo, mentre Cengiz Under è l’uomo della disperazione, da mandare in campo nei minuti finali quando c’è da recuperare. Proveranno a sbloccarsi, se giocheranno, sabato contro l’Atalanta: hanno un girone di tempo per convincere tutti che la Roma non ha sbagliato a puntare su di loro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy