Roma, rivincita contro la Juve e otto milioni per Bradley

di finconsadmin

 (Corriere della Sera – G.Piacentini) Michael Bradley non è più un calciatore della Roma, che lo ha ceduto ai canadesi del Toronto Fc. L’offerta fatta recapitare a Trigoria, 10 milioni di dollari (circa 7.5 milioni di euro) più bonus legati alla disputa di alcune amichevoli, e al giocatore – 3 milioni di euro all’anno per cinque stagioni con opzione per la sesta – era di quelle irrinunciabili. E infatti è stata accettata sia dalla società sia da Bradley, che torna in America da protagonista dopo nove anni vissuti in giro per l’Europa. Per la Roma un’operazione brillante dal punto di vista del bilancio – era stato pagato 4.5 milioni un anno e mezzo fa – e che consente di ammortizzare l’arrivo dal Cagliari di Nainggolan.

Il centrocampista belga è stato uno dei protagonisti a sorpresa della vittoria di ieri sera contro la Sampdoria. Non solo è stato inserito all’ultimo momento nella lista dei convocati, ma è stato schierato titolare da Rudi Garcia al fianco di De Rossi e Taddei. Ha giocato sessanta minuti, dimostrando di non avere bisogno di rodaggio per inserirsi nei meccanismi giallorossi e rilanciando la sua candidatura per una maglia da titolare domenica contro il Genoa. «Nainggolan – il giudizio a fine partita di Daniele De Rossi – è andato bene, come tutti gli altri. Abbiamo sprecato molto ma abbiamo disputato una bella partita. Il 21 gennaio incontreremo di nuovo la Juventus, è la squadra più forte ma d’altronde per vincere la Coppa Italia il cammino è quello. E noi la vogliamo vincere». Preferisce non pensare alla Juventus, invece, Rudi Garcia.

«La gara che importa è quella di domenica, ora il discorso Coppa Italia è chiuso, la qualificazione era il nostro obiettivo e lo abbiamo raggiunto.Abbiamo fatto il nostro compito, che era quello di tornare alla vittoria. Dobbiamo vincere col Genoa, poi penseremo alla Juventus». L’unico rammarico è quello di non aver chiuso prima la gara. «Mi è piaciuto quasi tutto della gara, abbiamo avuto tante occasioni e non abbiamo sofferto contro una Sampdoria che ha giocato bene. Peccato che non abbiamo segnato il secondo gol per essere più tranquilli ma abbiamo visto un grande portiere. Preferisco una squadra che sbaglia i gol perché vuol dire che le crea, sarebbe peggio il contrario ». Su Ljajic: «Bella prova, era presente in tutte le occasioni della Roma. Nainggolan ha giocato bene, è meglio avere tante scelte e con Radja le abbiamo. Io avrei tenuto Bradley ma lui ha preferito andare via».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy