Pedro: “L’obiettivo non è il quarto posto, si deve vincere tutto”

L’attaccante spagnolo: “Dobbiamo ambire al massimo: cercare di vincere il campionato e l’Europa League”

di Redazione, @forzaroma

Mentalità, esperienza e ambizione. Non si vincono 25 trofei tra nazionale spagnola e club per caso, e Pedro fin dalla sua presentazione ha fatto capire come bisogna pensare per arrivare a grandi traguardi, scrive Gianluca Piacentini sul Corriere della Sera.

L’obiettivo – le sue parole ieri in conferenza stampa – deve essere vincere. Dobbiamo ambire al massimo: cercare di vincere il campionato e l’Europa League. L’asticella va portata a questo livello perché se si inizia una stagione dicendo che l’obiettivo è il quarto posto, poi si rischia di arrivare sesti o ottavi. La Roma, per club, tradizione e rosa, deve giocare la Champions e tornare ai livelli della squadra che ha affrontato la semifinale due anni fa“.

Una delle chiavi tattiche per Fonseca sarà la sua intesa con Dzeko. “Penso che il ruolo migliore per me sia alle spalle della punta. Edin è il nostro capitano, lo vedo contento. È un giocatore straordinario, ha un peso specifico importante nello spogliatoio e siamo molto felici che resti con noi. Lui ti aiuta a vincere le partite e spero possa giocare contro la Juventus. Dzeko e Mkhitaryan hanno influito nella mia scelta di venire a Roma: sono giocatori di grande livello, come altri che compongono questa rosa“.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy