La nuova Roma di Friedkin e lo splendido dubbio “Miki”

La nuova Roma di Friedkin e lo splendido dubbio “Miki”

Un gol o un assist ogni100’, ma troppi infortuni: va riscattato a giugno?

di Redazione, @forzaroma

Si può rinunciare a un giocatore che produce un gol (6) o un assist (4) ogni cento minuti? Questa è una delle prime domande a cui dovrà rispondere il gruppo di lavoro che Dan Friedkin metterà al comando della Roma, scrive Luca Valdiserri sul Corriere della Sera.

Il rendimento in campo di Henrikh Mkhitaryan non mette dubbi: gol in campionato, più gli assist contro Lecce (andata e ritorno) e Cagliari, contro il Gent decisivo per il passaggio del turno in Europa League.

“Miki” è arrivato in prestito gratuito e il prezzo per l’eventuale riscatto lo farà l’Arsenal; ha 31 anni e ha giocato soltanto 1.026 minuti (814 in campionato e 212 in Europa League) saltando esattamente la metà delle partite stagionali (17 su 34; 16 di queste perinfortunio, una sola per scelta tecnica).

Altri tre calciatori sono arrivati in prestito alla Roma: Zappacosta si è infortunato immediatamente (rottura del legamento crociato) e i giallorossi potrebbero chiedere al Chelsea il rinnovo, anche se l’ingaggio del terzino è pesante; Kalinic non sarà riscattato anche se a Cagliari è tornato al gol dopo quasi 14 mesi; Smalling ha avuto un rendimento ottimo ma il Man United spara alto (almeno 20 milioni).

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy