Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

Corriere della Sera

Felix, piccolo giallo: dice no alla convocazione del Ghana

Getty Images

L'agente del giovane attaccante: "Non si sente pronto psicologicamente e fisicamente per la pressione della nazionale ghanese"

Redazione

Si tinge di giallo la prima convocazione nella nazionale del Ghana di Felix Afena-Gyan. Il giovane attaccante giallorosso, che si è messo in luce in queste ultime settimane in cui Mourinho lo ha tolto alla Primavera e lanciato in prima squadra, era stato chiamato dal c.t. ghanese per il match di qualificazione ai Mondiali di Qatar 2022 contro l’Etiopia che si giocherà in Sudafrica, ma non ha risposto alla convocazione ed è rimasto a Roma scrive Gianluca Piacentini sul Corriere della Sera. In un primo momento la federazione ghanese aveva dichiarato di non avere avuto comunicazioni da parte della Roma, poi sul proprio sito ufficiale accanto al nome di Felix è apparsa la parola “indisponibile”. “Quando decidiamo di convocare un giocatore – ha detto Henry Asante Twum, il portavoce del Ghana – inviamo una comunicazione ufficiale ai club, e se il giocatore non è in grado di onorare l’invito a causa di un infortunio o di altre preoccupazioni, il club ci deve scrivere inserendo i motivi per cui il giocatore può non essere rilasciato. Per quanto mi riguarda, la Roma non ci ha scritto di eventuali perplessità". La Roma nella vicenda è spettatrice interessata, ma senza avere un ruolo determinante perché la decisione di non rispondere alla convocazione è stata presa in piena autonomia dal calciatore, che non è voluto andare e che ha comunicato lui stesso alla federazione la decisione di non andare. L’agente di Felix, Olivier Arthur, ha spiegato i motivi della rinuncia. “Il giocatore non si sente pronto psicologicamente e fisicamente per la pressione della nazionale ghanese. Vorrebbe molto giocare con il Ghana, ma non in questo momento".