Borini, vertice oggi col Parma. Marquinho da riscattare

di Redazione, @forzaroma

(Corriere della Sera – G. Piacentini) – In missione per Borini. Oggi Walter Sabatini sarà a Milano per incontrare i dirigenti del Parma.

 

La situazione, che fino a qualche giorno sembrava fluida con le società in parola per rinnovare per un altro anno la comproprietà, si è complicata. Perché da un lato il Parma – che vuole riscattare dalla Juve l’altra metà di Giovinco – ha bisogno di monetizzare la sua quota del cartellino, e dall’altra il calciatore ha fatto sapere di non avere intenzione di accettare il prolungamento della comproprietà. Un problema per la Roma, che non vuole sborsare i 6 milioni chiesti dalla società emiliana. Se oggi non si troverà un accordo o se non arriverà un’offerta (Borini piace a Inter, Psg e Liverpool) che metta d’accordo la Roma e il Parma, si andrà alle buste. Entro il 30 giugno, poi, la società giallorossa dovrà far valere l’opzione per riscattare Marquinho. Superare questa data, magari per cercare di ottenere uno sconto sul prezzo del cartellino da parte del Fluminense, significherebbe doverlo tesserare di nuovo come extracomunitario e quindi togliere un posto a uno tra Castan e Dodò. Dal ritiro della sua nazionale Kjaer ha detto di voler rimanere, per Uvini si dovrebbe chiudere nei prossimi giorni col San Paolo mentre dal Chievo fanno sapere che su Acerbi c’è anche la Roma.

Abbonamenti: superata ieri quota 18 mila tessere.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy