Berdini diserta la giunta. Ma sul suo futuro 5 Stelle spaccati

L’assessore resta «congelato» per mancanza di alternative. C’è una parte del Movimento che spinge per trattenerlo in giunta, anche se ridimensionato

di Redazione, @forzaroma

«Berdini? Non ho ancora sciolto la riserva», parola di Virginia Raggi. Dopo aver cancellato l’audizione in commissione, ieri Berdini non è andato alla riunione di giunta che si è tenuta nel pomeriggio, mentre sotto al Campidoglio alcuni dimostranti, brandendo lo striscione «basta cemento», lo sostenevano. Raggi e gli assessori hanno comunque parlato di Berdini, insofferente per l’«affiancamento» deciso dalla sindaca, scrive Arzilli su “Il Corriere della Sera“. L’assessore resta «congelato» per mancanza di alternative: dopo un duro confronto con la sua maggioranza, la sindaca ha dato il via alla ricerca del sostituto, ma uno dei profili sondati per il post-Berdini si è già chiamato fuori: l’urbanista Carlo Cellamare. Ma c’è anche una parte del M5S che spinge per trattenere in giunta un Berdini di fatto ridimensionato: una parte dei parlamentari M5S considera un’opportunità la presenza di un garante «antipalazzinari» nella squadra che, martedì prossimo, dovrà esprimersi sul progetto stadio della Roma.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy