Addio derby in notturna

È il prezzo che Roma paga a quella piccola pattuglia di mascalzoni che si autodefiniscono tifosi. È colpa loro se la gente non va più alla partita, tenendo per mano i figlioletti.

di finconsadmin

Non vedremo più Totti «bello di notte». O Mauri. Perché i derby si disputeranno solo di giorno. Per motivi di sicurezza, è ovvio. Decisione sacrosanta, forse arrivata con ritardo. È il prezzo che Roma paga a quella piccola pattuglia di mascalzoni che si autodefiniscono tifosi. È colpa loro se la gente non va più alla partita, tenendo per mano i figlioletti. La paura vince sulla passione. 
L’Osservatorio ha avuto la mano troppo pesante? Non sono d’accordo.

 

Forse i tifosi «buoni» avrebbero dovuto capire per tempo che bisognava isolare i teppisti e non lasciarli «lavorare» impunemente. Magari indicarli alle forze di polizia per tenerli lontano dagli stadi. Significava fare la spia? Assolutamente no. Quando un essere umano non è degno di stare nella società che lo circonda deve essere messo nelle condizioni di non nuocere. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy