Fifa, Platini non si presenta all’udienza convocata dal comitato etico

Il presidente della Uefa ha mantenuto la sua parola e non ha partecipato all’udienza odierna dinanzi al comitato etico della Fifa

di Redazione, @forzaroma

Il presidente sospeso della Uefa, Michel Platini, ha mantenuto oggi la sua parola e non ha partecipato all’udienza dinanzi al comitato etico della Fifa. L’ex calciatore francese è stato convocato per una audizione presso la sede della Fifa a Zurigo, dove avrebbe dovuto dare la sua versione dei fatti sul pagamento discutibile di due milioni di franchi svizzeri ricevuto nel 2011 dal presidente della Fifa Sepp Blatter. Platini aveva annunciato, attraverso i suoi avvocati, che non avrebbe partecipato all’udienza definendolo un processo «farsa».

Il presidente della Uefa è stato rappresentato oggi a Zurigo dall’avvocato Thibaud d’Ales. «Vedremo se la Fifa avrà compreso le nostre ragioni», ha detto il legale a L’Equipe. D’Ales ha scritto un documento di 120 pagine in francese nel quale chiede alla camera arbitrale del comitato etico della Fifa di assolvere Platini. La camera di indagine ha concluso il suo lavoro ed ha proposto pesanti sanzioni per Platini e Blatter. La camera arbitrale che ha ascoltato ieri il numero uno della Fifa dovrebbe rendere nota la sua decisione lunedì. Lo riporta l’Adnkronos.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy