Uefa, Ceferin: “Il Fair Play Finanziario non basta più, se si spende troppo bisogna restituire agli altri”

L’opinione del presidente dell’organo con sede a Nyon sul FFP: “Su 55 federazioni ben 50 sarebbero in bancarotta”

di Redazione, @forzaroma

Aleksander Ceferin, presidente dell’Uefa, torna a parlare di Fair Play Finanziario, stavolta alla Reuters: “Al momento distribuiamo il 90% delle risorse finanziarie alle federazioni e ai club nazionali, ma mi piacerebbe avere più entrate, sarebbe un bene per lo sviluppo del calcio. Senza la distribuzione da parte della Uefa, su 55 federazioni ben 50 sarebbero in bancarotta. Quindi per noi è molto importante garantire gli investimenti ma nel rispetto delle regole e del Fair Play Finanziario”.

Il numero uno della Uefa ha poi continuato: “Eppure il FFP pare non bastare più, dobbiamo fare in modo che, se un club spende di più, possa restituire quel denaro in qualche modo alle altre. L’equilibrio competitivo è importante altrimenti la concorrenza non è più interessante e diventa noiosa, e noi non vogliamo che ciò accada”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy