Razzismo, tolleranza zero dell’Uefa: Inter multata

di finconsadmin

Tolleranza zero dell’Uefa contro il razzismo. Dopo le due gare a porte chiuse comminate alla Lazio, anche l’Inter e’ stata sanzionata dall’organo continentale con 45mila euro di multa per i cori razzisti rivolti a Emmanuel Adebayor durante la sfida contro il Tottenham. I fatti risalgono allo scorso 14 marzo, quando poco piu’ di 18mila persone accorsero al Meazza per il ritorno dei quarti di finale di Europa League. Alcune di queste inveirono contro l’attaccante durante i tempi supplementari, mandando su tutte le furie sia il tecnico degli Spurs Villas-Boas che i giocatori Gallas, Friedel e lo stesso Adebayor. Per i parametri Uefa, come ha sperimentato la Lazio sulla propria pelle dopo le intemperanze registrate contro il Tottenham e il Borussia Moenchengladbach, la sanzione e’ comunque contenuta. L’Inter non aveva precedenti recenti in campo europeo, anche se in campionato aveva gia’ ricevuto tre multe contro Napoli, Chievo Verona e Milan.

 

L’ultima in ordine di tempo, quella comminata per gli insulti rivolti a Mario Balotelli, e’ costata al club 50mila euro. Ad inizio aprile la societa’ si e’ tutelata attuando un piano assieme alla Questura di Milano atto a combattere certi episodi. Il calcio italiano riceve un ulteriore avvertimento dopo i tanti fatti che si sono susseguiti nella stagione in corso. Il piu’ eclatante resta quello legato all’amichevole Pro Patria-Milan, durante la quale i giocatori rossoneri hanno abbandonato il campo in solidarieta’ con Kevin Prince Boateng, piu’ volte oggetto di ululati razzisti. Mario Balotelli, e’ stato bersagliato in diverse occasioni dai tifosi avversari. Dopo Juventus-Milan di domenica scorsa la societa’ bianconera ha ricevuto una multa di 30mila euro, ne aveva sborsati altri 4mila per episodi analoghi avvenuti a meta’ marzo contro il Catania.(ANSA)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy