Razzismo, Dureghello: “Società sportive e istituzioni devono fare di più”

La presidentessa della comunità ebraica romana: “C’è bisogno di gesti concreti e non di minimizzare”

di Redazione, @forzaroma

Dopo gli ultimi episodi avvenuti nel mondo del calcio, l’odio e il razzismo sono tornati a essere oggetto di cronaca. Ruth Dureghello, presidentessa della comunità ebraica romana ne ha parlato a margine della manifestazione per il ripristino delle pietre d’inciampo in Via Madonna de Monti Le sue parole riportate da Radio Radio:

“La manifestazione è una risposta a tutto quello che avviene in qualunque contesto questo avvenga. Purtroppo all’interno degli stadi, e non è la prima volta che lo denunciamo, ci sono manifestazioni intollerabili e intolleranti. Anche per questo il mio richiamo però è alla società, una società collettiva di persone che si muova nella stessa direzione, non possono essere solo gli ebrei e solo gli ebrei a denunciare. C’è bisogno di gesti concreti e non di minimizzare, perché non si tratta di quello, ma di un impegno delle società sportive e della magistratura sportiva e ordinaria ad applicare le leggi e a pretendere il rigore e il rispetto a tutti i livelli. Si deve fare di più”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy