Mondiali: Blatter smorza polemiche, in Brasile grande torneo. Sui ritardi nella consegna degli stadi: “Non e’ colpa della Fifa

di finconsadmin

Il presidente della Fifa, Joseph Blatter, e’ convinto che il Brasile organizzera’ un “eccezionale” Mondiale di calcio, pur criticando i ritardi nella costruzione degli stadi. Il numero 1 del calcio mondiale ha parlato a San Jose’. “Il Brasile avra’ un Mondiale straordinario, perche’ e’ il Paese del bel calcio”, ha detto Blatter, che si trova in Costa Rica per i Mondiali femminili Under 17. Blatter non ha usato mezzi termini sui ritardi nella costruzione degli impianti. “Per quanto riguarda i ritardi sono dovuti a problematiche brasiliane, non strettamente legate all’organizzazione dell’evento”, ha aggiunto. “Adesso tutti gli stadi sono sulla buona strada e stanno per essere completati: non e’ la prima volta che gli impianti destinati a ospitare un grande evento vengono completati negli ultimi giorni”, ha detto Blatter, ricordando che lo stadio Olimpico di Roma e’ stato messo a punto definitivamente 24 ore prima dell’inizio dei Mondiali di Italia ’90. “In Brasile abbiamo avuto dei problemi a San Paolo, per la morte di un operaio. Quando si lavora su un edificio alto piu’ di due metri, il datore di lavoro deve garantire la sicurezza dei propri dipendenti. Questo non e’ stato fatto. Non credo sia colpa della Fifa”, ha fatto notare Blatter.

 

Lo stadio di San Paolo e’ stato costruito per ospitare la partita inaugurale del 12 giugno, Brasile-Croazia. Le autorita’ locali hanno sospeso i lavori lunedi’, dopo la morte di un operaio, avvenuta sabato scorso. La Fifa ha a sua volta assicurato che i programmi resteranno inalterati. I responsabili dell’impianto avevano annunciato a meta’ marzo che sarebbe stato consegnato incompleto il 15 aprile. Il primo test-match e’ previsto il 17 maggio, fra Corinthians e Figueirense, partita del campionato brasiliano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy