L’ultima chance di ‘Gazza’. Lineker gli paga il ricovero

di Redazione, @forzaroma

“Non fategli fare la fine di George”, aveva detto Alex Best, la vedova del grande calciatore inglese ucciso dall’alcol, dopo l’atroce spettacolo dato gioved? scorso da un’altra star del pallone, Paul Gaiscogne, a una serata di beneficenza, in cui l’ex-asso del Newcastle, della Lazio e dell’Inghilterra si era presentato ubriaco fradicio, incapace di parlare, camminare, comprendere quello che gli veniva detto. Durante il week-end Gazza, come lo chiamavano i tabloid londinesi, ha chiamato un amico, ha ammesso di non farcela, ha chiesto aiuto, si ? detto determinato a combattere per allontanare i suoi demoni. E la catena dell’amicizia si ? messa immediatamente in moto.

 

Il dj Chris Evans, che negli anni ’90 faceva bisboccia con lui, ha contattato l’ex-compagno di nazionale di Gascoigne, Gary Lineker, il giornalista e conduttore televisivo Piers Morgan e l’ex-campione di cricket Ronnie Irani. Tutti insieme hanno tirato fuori una “piccola fortuna”, come la definisce oggi il Sun, pagando per il ricovero di Gazza in una clinica per la riabilitazione dall’alcolismo negli Stati Uniti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy