L’Uefa prepara una Champions da 225 partite. E la Coppa Italia potrebbe cambiare format

Ottavi e quarti in una settimana e semifinali in gara unica: la risposta del nostro paese alla possibile riforma europea del 2024

di Redazione, @forzaroma

Il calcio si prepara alla rivoluzione. L’Uefa ha presentato alle federazioni europee una bozza della nuova Champions League che partirebbe nel 2024. Il numero delle squadre dovrebbe passare da 32 a 36, dalle attuali sei partite dei gironi si arriverà a dieci. Per 32 delle 36 partecipanti il metodo di ingresso dovrebbe restare quello odierno, per le altre quattro si potrebbe tener conto del ranking storico. Le squadre sarebbero divise in quattro fasce: le prime otto andrebbero direttamente agli ottavi, poi spareggi dal nono al 24° posto per decidere le altre otto qualificate. Le ultime finirebbero in Europa League. Le partite attuali sono 125: dal 2024 sarebbero 225.

La Figc non è contraria al progetto, scrive “La Repubblica”. Ma con 225 gare di Champions il calendario sarebbe ancora più compresso e vanno trovate altre 4-5 “finestre” in più rispetto ad oggi. Per recuperare un po’ di spazio si pensa di modificare il format della Coppa Italia: le gare degli ottavi e dei quarti verrebbero giocare tutte in una settimana e non più “spalmate” in due come adesso per esigenze tv. Inoltre ci sarebbero solo incontri ad eliminazione diretta mentre attualmente le semifinali sono ad andata e ritorno. La Coppa Italia sarebbe un po’ sacrificata per lasciare spazio all’Europa, ma bisogna anche tenere conto che i grossi club spingono tutti in quella direzione e opporsi diventa sempre più complicato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy