Juve, Allegri: “In 4 gare ci giochiamo lo scudetto. Folle pensare di gestire i sette punti di vantaggio”

Il tecnico dice: “Sono 20 giorni importanti, una bella fetta di campionato si decide adesso. Affrontiamo il Genoa e poi pensiamo al resto”

di Redazione, @forzaroma

Ecco le parole di Massimiliano Allegri in conferenza stampa alla vigilia di Genoa-Juventus:

Tornano Benatia e Higuian tra i convocati, cosa cambia?
“Cambia il fatto che abbiamo qualche giocatore in più. Domani ci sarà da battagliare, il Genoa aggredisce molto e dovremo metterci sul loro piano. Sono 20 giorni importanti, una bella fetta di campionato si decide adesso. Affrontiamo il Genoa e poi pensiamo al resto. Abbiamo recuperato alcuni, prossima settimana tornerà anche Dybala”.

Higuain sta bene? Kean titolare?
“Esagerato, però farebbe una buona gara perché sta crescendo in questo ultimo periodo. E’ un giocatore come tutti gli altri. Higuain è a disposizione e vediamo se schierarlo da subito o a gara in corso”.

Mandzukic non ha mai sopportato la concorrenza, come hai fatto a convincerlo?
“La terza punta fa sempre 35-40 partite. Se si vuole stare alla Juve si deve mettere in conto la concorrenza. La fiducia che ho in Mandzukic è innegabile. Ora sta molto bene, da qui alla fine dell’anno dovranno andare ai mille allora perchè quando rientreranno tutti a disposizione la concorrenza sarà tanta”.

Marchisio come sta fisicamente? Risposta a Pereyra?
“Marchisio ha giocato bene due partite consecutive, può giocare mezzala e domani mancherà Lemina che ha avuto l’influenza. Più passa il tempo e più starà bene. Pereyra ha fatto un passaggio importante da Udine a qui. E’ difficile rimanere tanto alla Juve, si è fatta una scelta. Sono pochi i giocatori con le sue caratteristiche”.

Quanto manca alla Juve per rivincere la Coppa Intercontinentale?
“Domenica giochiamo a Genoa ed è quello che è importante. Il primo mio anno qui abbiamo perso. In questo mese ci giochiamo tanto in campionato, 7 punti sembrano tanti ma non lo sono. Dobbiamo stare concentrati. Da qui a marzo la Champions poi non ci sarà, quindi pensiamo al campionato. In queste 4 gare ci giochiamo la possibilità di vincere il campionato. Non pensiamo quindi alla Coppa o che”.

Modulo in base a Higuain? Ha visto Pirlo?
“Se giocherà Higuian ci saranno lui e Mandzukic. Se no come a Siviglia. Pirlo? Ci siamo salutati, purtroppo la vita va avanti e l’età non si ferma. Giocatori come lui non vederli più giocare fa male, difficile rinascano. Mi ha detto che giocherà ancora un anno”.

Teme che la tensione si allenti visto il vantaggio?
“Sarebbe da irresponsabili non capire il momento. Stiamo bene con i piedi piantati in terra e schiacciamo l’acceleratore. Pensare si possano gestire solo 7 punti è da folli”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy