Figc, Malagò: “Chi avrà 50.1 % di voti sarà presidente”

Così il presidente del Coni sull’imminente nomina del presidente federale.

di finconsadmin

“Oggi non e’ previsto il commissario, c’e’ l’obbligo di doverlo prendere in considerazione solo ed esclusivamente se accadono determinati fatti”.

Cosi’ il presidente del Coni, Giovanni Malago’, sulla corsa alla presidenza della Federcalcio da parte di Carlo Tavecchio e Demetrio Albertini. “In questo momento ci sono due candidati, e se alla terza votazione uno prende il 50,01% dei voti sara’ presidente federale – ricorda Malago’ a margine della firma del protocollo di intesa col Ministro del lavoro e delle politiche sociali, Giuliano Poletti -. Se non mi aspetto piu’ un passo indietro dei candidati?Penso che ci puo’ essere qualche sorpresa, pero’ se gia’ dicessi qualcosa in questo senso o in quell’altro…”. “Se svelassi quale e’ la mia sorpresa oggettivamente non sarebbe piu’ una sorpresa – sottolinea infine Malago’ -. Pero’ non e’ detto che quello che penso io sia poi la conclusione, la mia e’ solo un’opinione che ho avuto il coraggio di esternare perche’ non mi andava di rimanere sottotraccia”

 “Le mie ferie? Come tutte le persone, spero di andarci e preferirei farle. Poi nella vita il senso del dovere e’ piu’ importante di tutto il resto. Se sono pronto alle ‘vacanze romane’? Se fossero come quelle di Gregory Peck e Audrey Hepburn non sarebbe neanche cosi’ male pero’…”. Cosi’ il presidente del Coni, Giovanni Malago’, in riferimento alle prossime elezioni alla presidenza Figc di lunedi’ 11 agosto, che vedono concorrere Carlo Tavecchio e Demetrio Albertini.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy