Ferrero: “Il calcio mi ha dato più popolarità”

«Cassano? La lingua batte dove il dente duole, prossimamente su questi schermi. Vediamo. La gente mi vuole bene perchè sono un presidente sorridente»

di Redazione, @forzaroma

Il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero apre ad un clamoroso ritorno di Antonio Cassano anche se la trattativa non è facile. Il n.1 blucerchiato, ai microfoni di Sky Sport, spiega che Pazzini non arriverà mentre «Eder resta, ovviamente. A meno che non mi danno 15 milioni». Invece in partenza Okaka: «Andrà via dato che non ha voluto firmare il rinnovo del contratto. Dal Qatar mi hanno offerto 9 milioni ma io chiedo un po’ di più». Infine un commento su Zenga: «Mi ha colpito la fame, è uno che ama la Sampdoria, è stato nostro calciatore e portiere – dice Ferrero -. Davanti a quelli che son venuti, come Sousa che ha fatto il professore di calcio ‘mi prendi questo, la Samp vincerà lo Scudettò… Sono tutti uguali, sotto il vestito niente. Zenga è venuto, ha detto ‘ho fame, amo la Samp’ ed è un grande lavoratore come Sinisa, somiglia tanto a lui e ci può portare in alto nei cieli…». E sul libro appena uscito “Scriveremo anche la seconda parte”. Su Cassano: “Deve fare il professionista e fare tutto da 10: testa, campo, parole. Deciderà Zenga se possiamo prenderlo ma con me non deve scherzare. Eto’o? Deciderà lui se restare”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy