Diego Costa sceglie la Spagna

di finconsadmin

”E’ stata una decisione difficile, ma tutto quello che ho nella mia vita lo devo alla Spagna”. Diego Costa spiega cosi’ la sua decisione di scegliere la nazionale delle ‘furie rosse’. L’attaccante dell’Atletico Madrid, (accostato spesso alla Roma  nella scorsa finestra di mercato), brasiliano con il passaporto spagnolo, ieri ha firmato un documento che pone fine a una lunga ‘querelle’. ”E’ stata una decisione difficile per tutto quello che significa dover decidere fra il paese in cui sei nato e il paese che ti ha dato tutto, che e’ la Spagna”, spiega il talento dell’Atletico in un video sul sito ufficiale del suo club. ”Ci ho pensato e la cosa giusta per me e’ giocare con la Spagna. Qui mi sento valorizzato ogni giorno, sento l’affetto della gente”, aggiunge, prima di rivolgere un pensiero al suo Paese di nascita. ”Voglio che la gente capisca che in nessun momento ho rinunciato al Brasile. E’ il Paese in cui sono nato, dove ancora oggi vive la mia famiglia e dove vivro’ io quando smettero’ di giocare a calcio. Spero che la gente lo capisca e lo rispetti”, dice. Diego Costa definisce poi ”un grande onore” giocare con la Spagna. ”Difendere questa maglia -sottolinea- non e’ una cosa che capita a tutti. E’ la cosa piu’ grande nella vita di un calciatore e quando Del Bosque mi chiamera’ io daro’ tutto me stesso’‘.

La decisione di Diego Costa ha pero’ mandato su tutte le furie la federcalcio brasiliana (Cbf) e il ct della Selecao, Luiz Felipe Scolari, che ha subito depennato il suo nome dalla lista dei convocati per la doppia amichevole contro Honduras e Cile. ”Un brasiliano che si rifiuta di indossare la maglia della Selecao e di partecipare ai Mondiali con la nazionale del suo paese deve essere automaticamente deconvocato”, dice il ct in un comunicato pubblicato sul sito della Cbf. ”Lui sta girando le spalle al sogno di milioni di persone, quello di rappresentare i cinque volte campioni del Mondo in Brasile”, aggiunge Scolari. Meno arrendevole e’ invece la Federcalcio brasiliana, che tramite il suo presidente Jose Maria Marin fa sapere che usera’ ”ogni mezzo legale possibile” per impedire a Diego Costa di giocare con la Spagna. ”Non finisce qui, il Brasile combattera’ fino alla fine”, assicura Marin.

(Adnkronos)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy