Cassano: “Voglio ancora giocare, poi direttore tecnico”

“Io vorrei ancora giocare, ma in futuro mi piacerebbe fare il direttore tecnico e gestire i rapporti tra società e squadra: con me pochi sgarrerebbero, perchè se uno sbaglia lo riconosco subito”

di Redazione, @forzaroma

 

«Senza calcio sto male, mi manca tanto, da morire. Io vorrei ancora giocare, ma in futuro mi piacerebbe fare il direttore tecnico». Antonio Cassano, dopo l’addio al Parma, è rimasto fuori dal giro della serie A: il fantasista di Bari, in un’intervista a Chi in edicola domani, dalle Maldive dove è in vacanza con la moglie Carolina Marcialis, confessa, come riportato dall’Ansa, che vorrebbe tornare a giocare. «Mi manca lo spogliatoio, gli allenamenti, il cazzeggio con i colleghi. E poi non sento più l’adrenalina. Ma doveva andare così – dice il giocatore -. Adesso mi godo la famiglia: è il mio punto fermo». «Ho detto no anche alla proposta del Bari per questioni familiari – continua -. Io vorrei ancora giocare, ma in futuro mi piacerebbe fare il direttore tecnico e gestire i rapporti tra società e squadra: con me pochi sgarrerebbero, perchè se uno sbaglia lo riconosco subito. Comunque è difficile che nasca un altro Cassano. Ne ho combinate di cose positive… e negative. E poi chissà? Magari faremo un altro figlio. Ma per quello deve essere d’accordo Carolina, comanda lei!»

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy