Brasile, Dunga: “Neymar è il migliore dei nostri ma non è ancora un fuoriclasse”

“Nel calcio moderno è difficile essere decisivi, ma su 10 partite devi almeno risolverne 5, 6, per essere considerato un fuoriclasse” ha aggiunto il neo Ct della seleçao.

di finconsadmin

Neymar dovra’ crescere ancora molto per essere definito un fuoriclasse: lo dice il nuovo ct della Seleçao, Carlos Dunga, in un’intervista al magazine “Epoca”. “Neymar e’ il miglior giocatore brasiliano. Ma per avere il marchio del fuoriclasse, deve prima conquistare il marchio di campione del mondo. Lavoreremo, in Nazionale, affinche’ lui giochi in modo tale da essere definito un ‘crack'”, spiega Dunga che aggiunge: “La mia e’ solo una constatazione. Pele’, su 10 partite, ne risolveva 6-7. Garrincha, anche. Nel calcio moderno e’ piu’ difficile essere cosi’ decisivi, ma su 10 – conclude – devi almeno risolverne 5, 6, per essere considerato un fuoriclasse”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy