Baiano: “Roma e Fiorentina fanno un gioco bellissimo”

di Redazione, @forzaroma

L’ex attaccante viola Ciccio Baiano, allenato da Zeman ai tempi del Foggia, ha parlato ai microfoni di TuttoMercatoWeb.com

Roma-Fiorentina che partita sarà?
“E’ una partita molto importante anche per verificare dove è arrivata la Fiorentina come crescita di squadra, poiché affronta la Roma che in questo momento sta girando bene e ha fiducia nei propri mezzi e, come la Fiorentina, cercherà di conquistare i tre punti, ma non sarà facile né per gli uni né per gli altri. La Fiorentina, nonostante il pareggio in casa con la Sampdoria, sta giocando bene e nell’ambiente c’è molto entusiasmo quindi penso che sarà una bella partita, anche se dura per tutte e due le squadre”.

 

Per come fanno giocare le loro squadre Montella e Zeman, che cosa ci si può aspettare dal punto di vista tattico?
“La Fiorentina è una squadra che palleggia e sarà molto aggressiva e punterà sulle ripartenze, si sa che i viola hanno questo gioco alla spagnola con un grande possesso palla con il quale riescono a coinvolgere tutti i giocatori che cercano di concretizzare la grande mole di lavoro che producono. La Roma, invece, gioca in un modo totalmente diverso con verticalizzazioni ed attacco alla profondità. In comune fra queste due squadre c’è che attuano un bellissimo gioco”.

 

Sicuramente sarà una partita che verrà giocata a viso aperto.
“Assolutamente sì, la Roma tutto fa tranne che chiudersi e la Fiorentina attraverso la trama di gioco che si basa sul possesso palla, che è tutt’altro che sterile come avviene in alcuni casi quando il possesso è fatto per perdere tempo, lo fa in modo ragionato per cercare di far male all’avversario andando a creare lo spazio per gli inserimenti dei giocatori”.
E’ difficile fare una previsione, ma è ipotizzabile che la partita potrebbe terminare con parecchie reti.
“Sulla carta sicuramente, poi in campo dipenderà da come le due squadre affronteranno la partita: se a viso aperto, come si può ipotizzare, il pubblico vedrà tanti gol, se, invece, subentrasse la paura di perdere allora saranno segnate poche reti. Ma credo che questa seconda ipotesi sarà meno probabile visto che le due squadre vanno sempre in campo per vincere e giocano all’attacco”.

 

A suo giudizio la Fiorentina dove può arrivare?
“Molto lontano per come sta giocando. Penso che Juventus e Napoli siano le squadre più forti del campionato e i bianconeri hanno qualche cosa in più dei partenopei, poi ci sono l’Inter, la Fiorentina, la Roma e la Lazio e forse quest’ultima come potenziale viene subito dopo le prime due. Quindi la Fiorentina potrà fare benissimo, se arriverà in Champions farà un miracolo, ma comunque ha tutte le carte in regola per arrivare fra il sesto e il quarto posto”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy