Atalanta, il dg Marino: “Squadra onorerà la partita con la Juve”

di finconsadmin

Battendo questa sera il Sassuolo, domenica prossima la Juventus potrebbe laurearsi campione d’Italia contro l’Atalanta che promette di dare filo da torcere ai bianconeri. “Onoreremo la partita – ha assicurato il dg dei bergamaschi, Pierpaolo Marino -, come abbiamo fatto tre giornate fa all’Olimpico: anche se alla fine la Roma ci ha sovrastati siamo andati in campo per giocarcela. Il divario in classifica la dice lunga, ma nel calcio puo’ succedere l’imponderabile”. “La polemica fra Conte e Garcia fa parte di ogni finale di campionato, il grande divario in classifica dice che la Juventus merita di vincere anche questo scudetto”, ha aggiunto Marino, soddisfatto dell’undicesimo posto dell’Atalanta: “Il sogno europeo e’ svanito contro il Sassuolo, ma sarebbe stato un miracolo. A inizio stagione avrei firmato per questo campionato. Complimenti a Colantuono e la squadra: se non ci fossimo salvati cosi’ presto avremmo sofferto in questo finale di campionato”. Molto meno soddisfacente e’ stato il rendimento di Livaja. “Livaja ora e’ a casa per un problema tendineo. Sappiamo – ha spiegato Marino – che ha sbagliato e lo abbiamo deferito al collegio arbitrale per il suo gesto di intolleranza verso i tifosi e per i suoi messaggi sui social network. Ha chiesto scusa, ma il procedimento va avanti. E’ un giocatore in comproprieta’ con l’Inter, non possiamo decidere da soli cosa farne. Il suo futuro si decidera’ durante il calciomercato”. E, a proposito di mercato, Marino prevede un’estate interessante per Hamsik, che lui stesso nel 2007 porto’ al Napoli dal Brescia. “Credo che Hamsik piaccia a Mazzarri – ha osservato al termine dell’assemblea della Lega di serie A -. Per la verita’ lo ha valorizzato Reja, ma Hamsik ha dato il meglio nel periodo di Mazzarri. E’ un giocatore da grande squadra. Il Napoli fara’ fatica a privarsene ma l’Inter potrebbe essere uno sbocco”.

(Ansa)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy