Zeman: “Totti in panchina sente freddo…”

“Io non avrò vinto niente ma con me i presidente non hanno mai perso soldi”

di Redazione, @forzaroma

Zdenek Zeman, allenatore del Lugano, ha rilasciato un’intervista a L’Avvenire, nella quale torna a parlare di Francesco Totti:

Zeman non vince mai”, è il tormentone dei suoi detrattori. In effetti se il 29 maggio il Lugano alzerà la Coppa di Svizzera sarebbe il suo primo titolo nazionale.
«(Sorride, fissa le nuvole, comprese quelle di fumo) Io non avrò vinto niente, ma non ricordo altri che hanno conquistato titoli allenando Foggia, Licata o Pescara… Di sicuro con me i presidenti, anche di Lazio e Roma, non hanno mai perso soldi. Anzi, siccome il calcio è diventato un business con me hanno pure guadagnato parecchio. Sono stati tanti i giovani che ho lanciato».

Ha lanciato campioni. Da Totti a Verratti: due “misteri”, uno, la bandiera giallorossa non trova spazio nella Roma, l’altro, il baby prodigio di Pescara non ha mai giocato nella nostra Serie A.
«Su Totti ho già detto, in panchina Francesco sente freddo… Verratti è finito al Paris Saint Germain per sbaglio. Quell’estate che salimmo in Serie A aveva molte offerte da grandi società italiane, ma poi a decidere è sempre una questione economica. Adesso Verratti guadagna molto, sta in una squadra dove ogni anno a Natale hanno già vinto il campionato, gioca la Champions al fianco di grandi campioni e forse riuscirà a realizzarsi meglio a Parigi che in Italia»

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy