Zaniolo: “Lascio parlare il campo”. Poi sul bacio alla maglia: “Quanto è bella”

Zaniolo: “Lascio parlare il campo”. Poi sul bacio alla maglia: “Quanto è bella”

Il giovane giallorosso ha parlato al termine della sfida con il Milan: “Adesso vogliamo i tre punti a Udine”

di Redazione, @forzaroma

Nicolò Zaniolo è stato grande protagonista della sfida dell’Olimpico tra Roma e Milan, siglando il gol vittoria del 2 a 1 e regalando al pubblico giallorosso un’altra prestazione importante. Queste le sue parole.

ZANIOLO A SKY SPORT

C’era un Milan solido e tosto di fronte e anche la fatica anche dell’Europa League. Come è andata?
“Abbiamo fatto una bella partita. Bisogna continuare così e fare tre punti anche a Udine”.

Hai fatto un gol pesantissimo, nel momento della verità della partita. Inoltre hai aggiunto il bacio alla maglia…
“Si, era una serata importantissima per tutta la squadra e per i tre punti che erano fondamentali. Penso ogni giorno ad allenarmi e a migliorare poi lascio sempre parlare il campo”.

Hai un rapporto particolare con questo stadio, nove gol tutti in casa
“Il pubblico è fantastico, sempre presente in ogni occasione. Devo ringraziarlo per gli applausi che mi riservano anche quando gioco meno bene”.

E’ un messaggio forte al campionato soprattutto per la corsa Champions?
“Noi pensiamo sempre a vincere e a giocare al massimo, anche se spesso non ci riusciamo. Puntiamo adesso a fare punti a Udine”.

ZANIOLO A ROMA TV

Grande gol e vittoria di carattere.
Sì siamo molto felici dei 3 punti dopo un po’ di pareggi. Ora così anche a Udine.

Quanto è cresciuta la Roma?
Siamo cresciuti tanto, sia di carattere che a rincorrere l’uomo fino all’ultimo. Abbiamo fatto quello che chiedeva il Mister.

Come stai?
Bene, ho avuto solo crampi. Abbiamo giocato tre giorni fa quindi penso sia normale.

Sei sulla strada giusta.
Grazie mille, nell’azione del gol ho guardato il portiere e l’ho spiazzato. Nel secondo me l’ha presa, a volte si segna altre no.

Preferisci giocare esterno o mezzala.
Mi trovo bene in tutti e due i ruoli, gioco dove chiede il mister. Non penso a me stesso ma al gruppo, ringrazio i tifosi per il supporto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy