Zaniolo, per l’operazione esclusa l’opzione USA: si valuta l’Austria

Il centrocampista non ha ancora deciso dove dovrà operarsi, ma difficilmente sarà a Villa Stuart. Fink il favorito

di Redazione, @forzaroma

Nicolò Zaniolo non si opererà negli Stati Uniti. La pista che portava a Freddie Fu, specialista di Pittsburgh che ha operato anche Ibrahimovic e Calafiori, è stata esclusa. Il centrocampista resterà in Europa come ha confermato la madre del calciatore Francesca Costa: “Non si è ancora operato perché stiamo valutando delle alternative. Non soltanto per l’operazione in sé, ma soprattutto a livello psicologico per non fargli ripetere un iter che ha già passato. Non credo che si opererà in America, anzi lo escludo. C’è una possibilità di andare in Austria, ma in questo momento non sappiamo nemmeno noi dove si opererà e quando”, le sue parole alla trasmissione Te la do io Tokyo su Centro Suono Sport.

Il favorito in questo momento è Christian Fink, specialista in chirurgia d’urgenza e traumatologia sportiva che opera a Innsbruck, in Austria. Difficile un ritorno a Villa Stuart dal dottor Mariani. La decisione arriverà nelle prossime ore. Zaniolo vuole mettersi al più presto l’infortunio alle spalle e ripartire con la riabilitazione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy