Villar, l’occasione per stupire. E per Fonseca ha superato Diawara

Lo spagnolo oggi giocherà titolare contro il Parma. Finora solo 25′ in totale in campionato

di Valerio Salviani, @vale_salviani

A meno di cambi a sorpresa, Gonzalo Villar farà coppia con Veretout questo pomeriggio contro il Parma. Lo ha annunciato ieri in conferenza Fonseca. Un’occasione da non lasciarsi scappare per lo spagnolo. La prima in questo campionato, nel quale ha totalizzato cinque presenze, ma solo 25 minuti di gioco. Troppo poco per incidere come fatto in Europa League, dove invece l’ex Elche è sempre partito titolare. Oggi scenderà in campo dall’inizio, complice la condizione non ottimale di Pellegrini, rientrato ieri a Trigoria dopo il Covid. Villar ha però vinto il ballottaggio con Diawara, che dopo aver conquistato tutti nelle prima parte della scorsa stagione, oggi a causa di qualche problema fisico di troppo sembra finito indietro nelle gerarchie, superato anche dallo spagnolo.

Trequartista o mediano, Villar ha dimostrato di sapersi adattare in entrambi i ruoli in cui è stato chiamato in causa. Fonseca lo vede più al centro del campo, dove le sue geometrie in impostazione possono fare la differenza. Ma per fare il salto di qualità in quel ruolo Gonzalo ha bisogno di crescere soprattutto fisicamente. Per questo, oltre agli allenamenti a Trigoria, ha assunto un personal trainer spagnolo (si chiama Jose Roig Marì) che lo segue passo passo nella quotidianità e che per la sfida con il Parma gli ha preparato una scheda personalizzata con esercizi per l’attivazione muscolare e per la forza. Villar non ha fretta di prendersi le luci dei riflettori ed è consapevole di dove migliorare ancora tanto.

Gonzalo Villar AS Roma
LaPresse

Con la fiducia di Fonseca però è più facile restare in disparte ad aspettare la volta buona per prendersi il suo spazio: “Mi ha confermato le impressioni positive che ho avuto dopo averci parlato per la prima volta. Mi ha spiegato i motivi per cui gli piacevo e una volta arrivato qui mi ha sempre chiesto di sfruttare al massimo le mie caratteristiche – ha detto in un’intervista recente al sito del club -. Sto cercando di fare sempre meglio in allenamento per giocare il più possibile”. In estate qualche club di Serie A e Liga si è fatto avanti chiedendolo in prestito, ma la volontà del giocatore e della Roma è sempre stata di quella di continuare insieme. Oggi l’occasione per dimostrare che si è trattato della scelta giusta.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy